Indice dei contenuti

L’introduzione nel sistema bancario italiano del conto corrente on line gratis rappresenta una soluzione all’annoso problema dei costi di un conto, che vede il nostro Paese uno dei pochi a prevedere un gran numero di spese e oneri fiscali. Se il conto tradizionale per molti versi risulta essere sempre meno vantaggioso, proprio per tutte queste voci di costo presenti, il conto corrente on line a zero spese permette di annullare molte spese di commissione e gestione, senza per questo rinunciare ad offrire tutti i servizi necessari al cliente. Ma è davvero un conto zero spese? Come funziona il conto corrente on line? Cerchiamo di rispondere a queste domande in questa breve guida essenziale.

Conto corrente on line: è davvero gratis?

Sono sempre più numerosi gli istituti di credito che propongono conti corrente on line: tali prodotti vengono pubblicizzati molto spesso come conti zero spese, in quanto effettivamente vi è un azzeramento di alcune voci di spesa, come il canone mensile o annuale, l’imposta di bollo, o le spese legate a carta di debito o di credito. Invero

la condizione principale affinché il conto sia davvero a zero spese è che i servizi vengano erogati esclusivamente via web, altrimenti vi è un aggravio nel momento in cui andiamo fisicamente allo sportello bancario. Per fare un esempio banale: se inoltro un bonifico on line non pago nulla, se per qualche motivo mi reco alla mia agenzia per lo stesso servizio, pagherò la commissione, che in taluni conti può essere anche più elevata che nel conto corrente tradizionale della medesima banca.

Il consiglio pertanto, quando si sottoscrive un conto corrente on line gratuito, è leggere bene il foglio illustrativo delle condizioni finanziarie proposte: quali voce sono effettivamente gratuite, per cosa si prevede una spesa anche minima, e soprattutto le spese previste in caso di servizi allo sportello. Il conto on line ha come prerogativa l’uso dei dispositivi di comunicazione digitale, per cui se non si ha un buon rapporto con la tecnologia, tale tipologia di conto risulterebbe poco pratica e conveniente.

Di quali servizi posso usufruire?

Se i primi conti correnti on line erano ancora parchi nel numero di servizi a disposizione, nel corso del tempo sono stati implementati sempre di più, e oggi sono disponibili sul mercato tanti prodotti che non hanno nulla da invidiare al conto corrente tradizionale in termini di servizi offerti. In generale con un conto corrente on line si ha a disposizione:

  • Invio e ricezione bonifici
  • Carta di debito (bancomat)
  • Carta di credito
  • Accredito stipendio
  • Addebito pagamenti (es. rata del mutuo)
  • Domiciliazione bollette e/o spese di varia natura

Questi sono solo alcuni esempi di cosa è possibile avere attraverso un conto corrente zero spese on line, ma ogni specifico prodotto presenta caratteristiche e peculiarità in base all’istituto di credito a cui ci si rivolge.

I vantaggi del conto on line

Come abbiamo detto, chi ha problemi con computer e smartphone non è il soggetto più indicato per un prodotto di questo tipo. Ma i vantaggi di un conto corrente on line sono invero numerosi, e qui ne vogliamo sottolineare qualcuno:

  • Minori spese rispetto a un conto tradizionale
  • Niente file allo sportello
  • Disponibilità dei servizi h 24, 7 giorni su 7
  • Servizi di assistenza gratuiti via chat o telefono
  • Benefits aggiuntivi

Sconti e promozioni

Una delle caratteristiche che contraddistinguono i conti correnti on line è la presenza di sconti, promozioni ed altri vantaggi esclusivi per chi apre un conto di questo tipo: pur di attirare la clientela e battere la concorrenza infatti, gli istituti di credito propongono di tutto,

da sconti da utilizzare in negozi convenzionati a carte punti che permettono di godere di particolari benefici, l’azzeramento di ulteriori voci di spesa generalmente a carico del cliente come i prelievi esteri (nel territorio UE), premi assicurativi, promozioni in denaro per chi porta nuovi clienti, fino ad arrivare addirittura ad estrazioni di viaggi e altri premi.

Interessi e imposta di bollo

Quelli che vengono pubblicizzati come conti correnti a zero spese prevedono come abbiamo detto l’annullamento del canone e della maggior parte dei costi di gestione. A fronte di tutto questo,

in genere non vengono corrisposti interessi come avviene normalmente nel conto corrente tradizionale, per quanto comunque questi non siano mai particolarmente elevati. Inoltre l’azzeramento dei costi variabili non comporta la cancellazione dell’imposta di bollo, che quasi sempre resta a carico del cliente, anche se vi sono alcuni istituti di credito che si accollano anche questa voce di spesa.

Confronto conti correnti on line

E allora come trovare il miglior conto corrente on line gratuito? Il nostro consiglio è di sfruttare i comparatori web per effettuare un confronto on line tra prodotti, che permettono di capire quale conto sia più conveniente e adatto alle nostre esigenze inserendo i parametri specifici. In alternativa si può anche visitare direttamente il sito ufficiale dell’istituto di credito specifico presso cui vogliamo aprire il conto zero spese, se siamo certi della nostra scelta. In ogni caso,

è importante leggere con attenzione quali servizi sono inclusi nel conto corrente on line e con quali voci di costo, in modo da poter effettivamente verificare se si tratta di un conto zero spese, se ha i servizi di cui necessitiamo per la nostra operatività, e in ultimo se sono eventualmente presenti omaggi o promozioni particolari per l’apertura del conto.

Conclusioni

Abbiamo dunque visto per linee generali quali sono le caratteristiche e i punti di forza del conto corrente on line gratuito, un prodotto senz’altro consigliato a chi è abile nell’utilizzo del computer o anche di altri device digitali, dato che oramai oggi buona parte degli istituti di credito presenta app dedicate per chi vuole utilizzare servizi bancari via smartphone o tablet. I costi azzerati o enormemente diminuiti avvicinano l’Italia alla Gran Bretagna e a buona parte dei Paesi occidentali, in cui non sono previste spese per detenere un conto corrente presso una banca: l’importante è verificare sempre i servizi messi a disposizione, poiché è inutile avere un conto zero spese se poi non presenta un livello di operatività adatto alle nostre esigenze.